Ospitalità
L’ospitalità è da considerarsi occasionale qualora non superi il periodo di 45 giorni.
In tal caso non necessita di autorizzazione, né comporta comunicazione dei redditi delle persone ospitate.
Per ospitalità a tempo determinato o a carattere definitivo s’intende la convivenza di una o più persone con il nucleo assegnatario, e giustificata da motivi assistenziali, sociali, affettivi, di studio o di lavoro, che presentino carattere di consolidata e necessaria continuità.
Gli ospiti definitivi devono possedere i requisiti previsti dalla legge vigente.
L’istanza di ospitalità deve essere rivolta dall’assegnatario all’ATER, debitamente documentata e corredata dalla certificazione attestante il possesso dei requisiti, compreso quello reddituale, degli ospitandi.
L’ospitalità viene concessa dall’ATER anche per periodi di tempo predeterminati od a titolo provvisorio.
I redditi degli ospiti concorrono alla determinazione del canone di locazione.