L’ATER riserva, nell’ambito del proprio patrimonio immobiliare, alloggi da destinare al cambio in favore di coloro che sono assegnatari di un alloggio di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e sono interessati a richiederne il cambio con altro alloggio. A tal fine ha approvato un nuovo regolamento, in conformità a quanto previsto dall’art. 18, comma 1, del Regolamento emanato con D.P.Reg. n. 0208/Pres. del 26 ottobre 2016, che stabilisce le modalità per richiedere ed ottenere il cambio di alloggio. Il cambio può essere concesso a seguito della presentazione della domanda in occasione di apposito bando di concorso, che l’ATER pubblica periodicamente.

 

Il cambio può essere concesso qualora sia sopravvenuta almeno una delle seguenti condizioni:

  • variazione in aumento ovvero in diminuzione nella composizione del nucleo familiare;
  • esigenza di avvicinamento alla sede dell’attività lavorativa;
  • gravi motivi legati allo stato di salute;
  • presenza nel nucleo familiare di un soggetto disabile, di cui all’art. 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
  • difficoltà a corrispondere gli oneri per spese accessorie dell’alloggio a seguito della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare;
  • altri gravi e comprovati motivi di necessità.

 

Al momento della presentazione della domanda l’inquilino, per essere incluso nella graduatoria, non deve trovarsi in condizione di revoca dell’assegnazione e deve aver corrisposto regolarmente il canone di locazione e gli onere accessori. Devono essere, inoltre, trascorsi almeno due anni dalla prima assegnazione ovvero almeno tre anni dalla concessione di un precedente cambio.

 

Il regolamento prevede poi lo scambio consensuale dell’alloggio, qualora gli interessati, che abbiano verificato la reciproca volontà e compatibilità allo scambio dei rispettivi alloggi, ne chiedano l’autorizzazione all’ATER, a condizione che entrambi gli assegnatari siano in possesso dei requisiti previsti dallo stesso regolamento.

 

Per favorire eventuali scambi, l’ATER pubblica l’elenco dei richiedenti che intendono scambiarsi l’alloggio sul proprio sito e sul notiziario informativo periodicamente in distribuzione.